Skip to content

10 ANNI DI PIL IN ITALIA….LE BALLE LE RACCONTA CHI DIFENDE L’OPERATO DEI GOVERNI DEGLI ULTIMI 12 ANNI!

17 giugno 2011

Riecho Blog si è trasferito. >Visita la nuova pagina! http://riecho-economiaeliberta.blogspot.com/

Il Prodotto Interno Lordo in 10 anni non è salito..il Debito Pubblico nel frattempo è invece passato da 1262 miliardi di euro nel Dicembre 2000 ai 1890 miliardi odierni (vedi qui).

E c’è ancora chi ha il Coraggio di dire … che il nostro Sistema sia Solido!

Un Peggioramento di 600 Miliardi di Euro (+debiti), a fronte di un Pil sostanzialmente invariato (ma legermente più basso!)..

Analizzando le componenti del Pil la situazione è ancor piu’ disastrata: infatti è salito il Pil legato alla Spesa Pubblica ed è sceso quello proveniente dalle attività produttive.

Quindi se dovessimo portare il Debito al Livello di 10 Anni fa (ovvero quando il PIL era uguale a quello odierno…) il Pil scenderebbe di un altro 15% – 20% minimo..immaginatevi in un anno una manovra di 600 miliardi e fate voi i conti….

E allora…si dovrebbe ridurre ancora il debito…ma a quel punto si ridurrebbe ancora il PIL….da qui l’espressione: ABBIAMO SUPERATO IL PUNTO DI NON RITORNO!

___________________________

Ho preso più di uno spunto da  Qui

___________________________

AGGIORNAMENTO:

Tagliare la spesa pubblica davvero, per meno tasse

Il Governo in affanno dopo le batoste elettorali rilancia la riforma fiscale. Giulio Tremonti ne ha parlato e molto negli ultimi tempi. L’ha così descritta: a costo zero (senza deficit), tagliando privilegi, costi inutili e proprio in materia fiscale disboscando la selva dei molti regimi di favore e le 471 voci di esenzioni.
Oscar Giannino ne parla con Mario Baldassarri, presidente Commissione Bilancio al Senato e responsabile economia di Futuro e libertà.

Baldassarri ha ben spulciato le voci di spesa del nostro Stato: negli ultimi 5 anni lo Stato Centrale ha aumentato del 15% le spese correnti, i Comuni del 23%, le Regioni (autonomie) del 50%! Ascolta qui il Podcast della Trasmissione .

One Comment
  1. La sindrome da “drogati di spesa pubblica” riguarda purtroppo la maggior parte dei Paesi occidentali, non soltanto l’Italia: qualche tempo fà lessi un rapporto agghiacciante (dal mio punto di vista) che mostrava come le economie di quasi tutti i Paesi europei dipendessero per più del 50% dal fatturato da spesa pubblica.

    La cosa che invece mi ha sorpreso moltissimo è il raffronto tra lo stock di debito pubblico del 2000 e quello odierno: cifre che mi fanno dire che anche noi, presto o tardi, saremo costretti ad un default parziale o qualcosa del genere…

    Tojo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: