Skip to content

Fermatelo prima che sia Troppo Tardi

11 novembre 2010

Ben Bernanke è un pazzo. Lo ripeto e lo sottolineo. Forse non avete letto bene: Ben Bernanke è un pazzo. Il banchiere centrale americano è un cialtrone monetario pazzo. Quelli che lo circondano sono pazzi come lui. Le università sono piene di cialtroni monetari che sfornano migliaia di potenziali nuovi cialtroni monetari. …Read More

Chi sono i cialtroni monetari? Lo spiega benissimo Gary North nel suo libro Cosa è il Denaro. Gesell come nome forse non vi dirà molto, ma era un grandissimo cialtrone monetario, forse il peggiore in assoluto. Keynes, nome senz’altro più noto, era un gran cialtrone monetario. Il tanto osannato (soprattutto qua nella terra dei cachi) Milton Friedman era un cialtrone monetario.

Bernanke è un cialtrone monetario assolutamente pazzo, ce lo ha dimostrato ancora una volta l’altro ieri con il suo nuovo giro di Quantitative Easing, tradotto per la massa: contraffazione del denaro in larga scala. Tuttavia, la cosa più triste non è tanto vedere questo cialtrone monetario pazzo alla guida della banca centrale più importante del pianeta, ma assistere alle masse che di fronte alle sue imprese criminali restano totalmente inermi e indifferenti.

E’ tristissimo per esempio andare a curiosare sul sito di uno degli italioti più rinomati per canalizzare il malcontento popolare, e non trovare una riga sul banchiere centrale americano. Anche il canalizzatore non ha la più pallida idea di cosa venga perpetrato davanti ai suoi occhi, continua a occuparsi molto furbescamente degli effetti e non delle cause.

La gente generalmente sciopera o scende in piazza a protestare per conseguire due genere di risultati: ottenere dei privilegi di settore o ottenere interventi economici statali del tutto inutili e controproducenti. Sono richieste che a volte possono avere l’effetto di generare un vantaggio immediato e diretto, ma nel complesso e nel lungo periodo continuano solo a impoverire la società.

I canalizzatori di malcontento e i politici non fanno che sobillare il popolo contro se stesso. Risultato, aumento costante dell’acrimonia sociale. Li spingono a protestare per chiedere interventi che aggravano ancor di più la loro stessa situazione, promettendo le cure dei sintomi, ma inasprendo le cause a monte dei danni. E poi ci si meraviglia che le cose vadano sempre peggio.

Di fronte al cialtrone monetario americano che il 3 novembre ha annunciato di sparare in vena al sistema bancario (attenzione, bancario, non economico) una bella dose di 900 miliardi di dollari, le masse se ne stanno zitte e tranquille, forse neanche hanno fatto caso alla notizia.

Non sanno neanche come si scrive quella cifra per esteso. Non sanno che dall’inizio della crisi oramai l’iniezione di denaro digitale che riposa (per fortuna) nel sistema bancario, curandone i clamorosi buchi di cui era pieno come un groviera, ammontano a oltre 10 trilioni di dollari. Chiedete a chiunque di scrivervi la cifra 10 trilioni di dollari, o 10 mila miliardi di dollari, si perderà al settimo od ottavo zero. E si perderà troppo presto perché 10 trilioni di dollari si scrive con un 1 seguito da ben 13 zeri.

Le masse ignare, spolpate sempre più come fossero ciccia da macello, semplicemente non conoscono il significato economico di quanto sta facendo Bernanke. E fanno molto male ad ignorarlo, o a non approfondirlo, perchè ciò che sta facendo il cialtrone monetario riguarda tutti quanti, nessuno escluso, anche quelli che ancora devono nascere, soprattutto loro. Scendereste in piazza a protestare contro una tassa una tantum di 3000 euro per cranio? Bene, allora fareste bene a preoccuparvi perchè nel giro di due anni quella cifra ve l’hanno già sfilata oramai quasi tre volte. Anche se ancora non ve ne siete accorti.

Se leggete il libro Cosa è il Denaro capirete tante cose, ma se volete che vi riassuma tutto in poche parole, ecco qua: Bernanke, gli altri banchieri centrali e tutti quelli a loro più vicini stanno rubando dalle vostre tasche, spudoratamente, senza alcuna vergogna. Tuttavia, essendo economisti certificati da qualche altro cialtrone monetario e delegati a fare tutto questo dal governo, girano a mento alto come fossero galantuomini pretendendo il nostro rispetto: il rispetto per continuare a rubare dalle nostre tasche, nella maniera più irresponsabile, compromettendo i nostri piani per il futuro.

Volete comprendere a fondo la questione monetaria? Leggete il libro Cosa è il Denaro in vendita dalla prossima settimana. Considerato quanto appena successo il 3 novembre, non poteva esserci un timing migliore per leggersi un libro del genere. Badate bene, arrivare alla prossima crisi nella totale ignoranza come è successo nel 2008 non è più scusabile. La prossima volta non avrete altri da biasimare se non voi stessi. L’ignoranza non paga. Rende forse felici, ma non paga. E riuscire a pagare la prossima volta potrebbe essere questione di riempirsi o meno la pancia, non sarà più questione di potersi permettere il tv al plasma o l’ultimo aggeggio della mela morsicata.

Sapete leggere e scrivere, cominciate a studiare seriamente la questione monetaria perchè parte tutto da lì: dai cialtroni monetari di cui il mondo è pieno e dai danni che essi continuano a causare alla società e al libero mercato. Da Bernanke che regala centinaia di miliardi ai suoi amici, distruggendo il tessuto produttivo e sociale, al signoraggista nostrano (mascherato o meno che sia) che con propagande ignorantissime legittimizza la frode monetaria confondendo ancor di più le idee ai quei poveri malcapitati che finiscono con l’ascoltarlo.

di Francesco Carbone, da Usemlab.com

link originale: http://www.usemlab.com/index.php?option=com_content&view=article&id=570:fermatelo-prima-che-sia-troppo-tardi&catid=14:macroeconomia&Itemid=175

2 commenti
  1. Weierstrass88 permalink

    Il sign. Carbone dovrebbe leggere cosa scriveva Milton Friedman, tanto per rendersi conto che non ha senso citarlo (e criticarlo) in questo articolo. Friedman proponeva una crescita LIMITATA della massa monetaria (ed ovviamente proporzionale alla crescita della produzione di beni), in modo da contenere l’ inflazione ed evitare fenomeni di deflazione. Questo non ha nulla a che fare con quanto sta facendo Bernanke, che sta aumentando la massa monetaria in maniera ESAGERATA a fronte di una produzione di beni che non è ancora tornata ai livelli pre-crisi.

Trackbacks & Pingbacks

  1. Il Collasso sta Arrivando. Siete pronti? – Collapse: It’s Coming! Are You Ready? « Riecho blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: